Mercoledì, 30 Ottobre 2019 San Salvo

Al via la seconda stagione teatrale di CreatiVita

Presentato il cartellone della stagione 2019/2020

“Mangia cultura, Cresci bene” è il messaggio che l’associazione teatrale CreatiVita vuole mandare quest’anno agli spettatori e ai cittadini. E’ stato presentato questa mattina il cartellone della stagione di prosa 2019/2020.
Quattordici spettacoli, due premi Ubu, sette compagnie nazionali.
“Non pensavamo di raggiungere un successo così grande”, affermano Luigi Cilli e Stefania Pascali di CreatiVita,
“ma siamo davvero felici di averci creduto ed essere andati oltre le nostre aspettative.
I numeri dello scorso anno sono stati positivi e per questo abbiamo deciso di riproporre una seconda stagione che siamo sicuri verrà apprezzata, l’importante è tenere sempre alta la qualità”, continuano, “Tante le proposte per accontentare il pubblico del territorio che si dimostra appassionato e curioso. L’augurio è di godere appieno di questa stagione con l’auspicio di poter consolidare questi risultati”.
Si inizierà il 9 novembre con l’intenso spettacolo “Zigulì” di Francesco Colella, vincitore del prestigioso Premio Ubu, considerato il riconoscimento più importante del teatro Italiano, e di numerosi altri premi nazionali, è tratto dall’omonimo libro di Massimiliano Verga con l’adattamento e la regia di Francesco Lagi. Lo stesso premio è stato vinto dall’artista abruzzese Andrea Cosentino con lo spettacolo “Primi passi sulla Luna”, di scena a San Salvo il 25 e 26 aprile.
Nell’anniversario dei cinquanta anni dallo sbarco sulla Luna, Andrea Cosentino, prendendo spunto dall’allunaggio e passando per il sessantenario della creazione della prima Barbie e i vent’anni dalla morte di Stanley Kubrick
condurrà il pubblico in un viaggio esilarante, surreale e struggente .
Il 28 e 29 dicembre sarà la volta di "Due monete per il paese delle meraviglie", mentre il 25 e 26 gennaio andrà in scena lo spettacolo legato alla storia "Il Piave ci avvisò: è tuo fratello lo straniero" con Fabrizio Careddu. Il 22 e 23 febbraio spazio "Alla moda del varietà". Tra la vita e la morte si muoverà Adelina, interpretata da Elisabetta Aloia in “La lanara” sul palco il 7 e l'8 marzo. Chiuderà il sipario, a maggio, lo spettacolo “Aspettando che spiova” con Gianluca D’Agostino e Luigi Credendino.
“Il fatto di avere un teatro in città è un valore aggiunto per il territorio”, dicono Luigi e Stefania, “oltre alla stagione di prosa siamo impegnati tutto l’anno con i corsi per adulti e bambini e da qualche mese abbiamo lanciato Casa Cilli, una sitcom esilarante realizzata per il web che ruota attorno alla famiglia, tema anche della campagna abbonamenti di quest’anno”.
Gli spettacoli si terranno al Teatro del Centro Culturale “Aldo Moro” il sabato alle ore 21.00 e la domenica alle ore 18.00.
È possibile abbonarsi ai sette spettacoli entro l’8 novembre al Botteghino CreatiVita, in via Istonia 43C, mentre il biglietto singolo è acquistabile in prevendita al Botteghino o online sul portale Do it Yourself.