Sabato, 6 Agosto 2022 Abruzzo

Per il Jova Beach Party la Regione stanzia 40mila euro

L'emendamento presentato da Paolucci e sottoscritto da Smargiassi e Marcovecchio

Un contributo di 40mila euro in favore del Comune per il Jova Beach Party, il doppio concerto di Jovanotti che si terrà sulla spiaggia di Vasto il 19 e il 20 agosto. La somma è stata stanziata dalla Regione per l’organizzazione e la realizzazione di manifestazioni a carattere nazionale ed internazionale, grazie ad un emendamento ad una legge che ha previsto alcuni interventi finanziari, presentato dal consigliere regionale del Pd, Silvio Paolucci e sottoscritto anche da altri rappresentanti del territorio, fra i quali Manuele Marcovecchio e Pietro Smargiassi.

Il contributo fa il paio con un precedente stanziamento di 90mila euro per i lavori di manutenzione di Fosso Marino, il canale che insiste nel perimetro dell’area eventi. Ormai manca veramente poco al grande spettacolo che si svolgerà nel tratto di litorale tra il pontile e il Lido Acapulco: mercoledì prossimo si terrà l’ultima riunione in Prefettura del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza.

“Sarà quella conclusiva”, spiega la vice sindaca Licia Fioravante, “durante l’incontro verrà fatto il punto della situazione a raccordo di tutto il lavoro compiuto in questi mesi. La data del concerto si avvicina, ed è questo il momento in cui dobbiamo ancora di più impegnarci affinchè la nostra città viva due giorni di divertimento che ricorderemo per sempre”.

L’organizzazione prevede attività di allestimento e smontaggio delle strutture dall’11 al 22 agosto. L’evento spettacolo musicale prevede la realizzazione di un villaggio sulla spiaggia tramite l’installazione del palco, di torri faro per l’illuminazione, impianti audio, luci e video alimentati da gruppi elettrogeni, furgoni per servizi di ristorazione, stand per la vendita di gadget, 160 servizi igienici portatili, pedana per diversamente abili con rampa di accesso, transenne, varchi per il deflusso del pubblico, presidi di pronto soccorso, passerelle pedonali e percorsi carrabili. Tutta l’area sarà recintata e presidiata da apposito personale.

Oltre agli aspetti legati alla sicurezza e alla viabilità, esaminati in queste settimane dal Comitato provinciale per l’ordine pubblico e la sicurezza, c’è anche quello ambientale trattandosi di un evento che si svolgerà a 500 metri dalla Riserva Marina di Vasto, oggetto di una serie di osservazioni presentate dalle associazioni. E anche in questo caso non mancano le “raccomandazioni” .

Tra le azioni da mettere in atto per mitigare l’impatto ambientale spiccano l’istituzione di un adeguato servizio di vigilanza, l’emissione di una ordinanza sindacale che vieti, a partire dai due giorni antecedenti la manifestazione, le attività di campeggio e bivacco al fine di evitare il calpestio delle dune ed il possibile danneggiamento di habitat tutelati, oltre alla modifica della posizione del palco da ubicare a sud verso nord, al fine di mitigare il disturbo generato dalle emissioni sonore e luminose. Tra le prescrizioni c’è anche quella relativa ad un sopralluogo congiunto, il giorno prima del concerto, per verificare lo stato delle dune. Tutti questi accorgimenti sono previsti nel parere favorevole rilasciato dal dirigente Stefano Monteferrante anche sulla scorta delle indicazioni fornite dalla Commissione di valutazione ambientale del Comune.

Anna Bontempo (Il Centro)