Lunedì, 11 Ottobre 2021 San Salvo

All’Adrilog di San Salvo grazie a Uiltucs e Fisascat 180 euro in più al mese per 750 lavoratori

Importante risultato economico raggiunto per i dipendenti

Lo scorso 5 ottobre 2021 i sindacati Uiltucs Abruzzo e Fisascat Cisl Abruzzo Molise hanno sottoscritto il rinnovo del contratto integrativo aziendale nella società cooperativa Adrilog di San Salvo, che prevede 180 euro al mese in più in ticket restaurant e altre maggiorazioni: un risultato pienamente soddisfacente sia dal punto di vista dell’impianto normativo sia in termini economici. L’accordo non è stato sottoscritto dalla Filcams Cgil.

Il risultato arriva al termine di trattative intessute nell’ultimo periodo con la società cooperativa che si occupa di fornire servizi a diversi e importanti committenti, compreso Conad Adriatico, per il quale la società utilizza circa 350 soci lavoratori su San Salvo ma anche su altri appalti che occupano circa 750 soci dipendenti in Abruzzo.

Uiltucs Abruzzo e Fisascat Cisl Abruzzo-Molise sottolineano “l’importante portata del risultato economico raggiunto, pari a circa 2200 euro annui netti, soprattutto in considerazione del contesto economico sociale che stiamo vivendo ma anche valutando il fronte dei rinnovi dei contratti collettivi nazionali che mediamente portano un aumento di circa 130 euro lordi, da maturarsi nell’arco della vigenza del rinnovo contrattuale che di media dura dai tre ai quattro anni. Particolare sensibilità hanno dimostrato nella condivisione dell’impianto i soci lavoratori interessati che a stragrande maggioranza hanno approvato il nuovo contratto integrativo e che vedranno incrementare la propria capacità di spesa di circa il 18 per cento al mese”, oltre al quale avranno ulteriori condizioni di miglior favore di seguito elencate:

• incremento della maggiorazione su lavoro domenicale e festivo;

• incremento della maggiorazione sul lavoro straordinario;

• riconoscimento della retribuzione in caso di malattia fino al 24 mese;

• premio di risultato;

• impegno alla stabilizzazione del 15 per cento annuo del personale impiegato con contratti a termine.

Uiltucs Abruzzo e Fisascat Cisl Abruzzo–Molise sottolineano che “le corrette e responsabili relazioni sindacali devono guardare da una parte al consolidamento e alla patrimonializzazione delle imprese nel contempo alla capacità di crescita del potere di acquisto dei salari di uomini e donne che specie nel nostro territorio risultano sofferenti. Questo monito va a tutte le imprese del territorio abruzzese che si impegnano quotidianamente per la crescita del pil. L’accordo non è stato firmato dalla Filcams Cgil, che chiedeva invece un aumento sul lordo, che avrebbe inciso su tutte le poste tassabili – redditi, assegni, isee e via dicendo – mentre Uiltucs e Fisascat Cisl hanno preferito una modalità che salva contestualmente produttività e maggior salario”.

Mario Miccoli

UILTUCS Abruzzo

Davide Frigelli

FISASCAT CISL Abruzzo Molise