Venerdì, 26 Giugno 2020 Nazionali

Oggi la Giornata internazionale contro l’abuso e il traffico illecito di droghe

Una battaglia da portare avanti ogni giorno per difendere i nostri figli

Operazioni antidroga: 10.714; stupefacenti sequestrati: 22.307 Kg; persone segnalate: 14.449, delle quali 9.472 arrestate. Sono i numeri del contrasto al traffico di droga secondo i dati – non consolidati – della direzione centrale per i Servizi antidroga del dipartimento della Pubblica Sicurezza riferiti al periodo 1°gennaio-20 giugno 2020, anticipati in occasione della Giornata internazionale contro l’abuso e il traffico illecito di stupefacenti.

Un contrasto, coordinato dalla Dcsa, che si realizza attraverso un’intensa attività di repressione del traffico e dello spaccio di droga e dei crimini collegati ma anche attraverso il lavoro continuo e capillare di formazione ricorrendo a partnership con altre istituzioni, fondamentale per prevenire – soprattutto tra i ragazzi – il consumo di droghe.

I moduli formativi dedicati alle scuole medie e superiori hanno coinvolto l’anno scorso a Roma e provincia 2.100 studenti.

Intanto la Dcsa, che a giorni presenterà la relazione annuale, è al lavoro per mettere a punto le iniziative legate alle azioni del progetto ICARUS, realizzato in collaborazione con il Dipartimento per le Politiche antidroga della Presidenza del Consiglio dei ministri. Tra queste, formazione on line degli insegnanti e una app per i ragazzi, allo scopo di accrescere conoscenza e consapevolezza dei rischi legati all’uso di droghe: un obiettivo prioritario se si considera che, dalle denunce presentate nel 2019, risultano in aumento i minorenni, sia italiani che stranieri, coinvolti nello spaccio di hashish e marijuana.

Anticipando ancora qualche dato sul 2019, il quadro fotografato dalla direzione, che si basa sui sequestri effettuati, parla di un aumento del 127% rispetto al 2018 di quelli di cocaina, da sempre droga particolarmente diffusa, che porta alla criminalità organizzata profitti enormi, con la ‘ndrangheta che continua a gestirne il traffico.

In forte crescita anche i sequestri di droghe sintetiche, sostanze stupefacenti ormai conosciute ma in continua evoluzione, sulle quali la direzione centrale svolge un monitoraggio continuo offrendo un panorama sempre aggiornato.

Si tratta, nel complesso, di un’attività continua di contrasto al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, anche in emergenza Covid, che vede l’Italia fortemente impegnata a livello internazionale, dove la cooperazione di polizia e giudiziaria tra i Paesi è la chiave decisiva.