Martedì, 13 Agosto 2019 Abruzzo

Arrestato insospettabile spacciatore per i "giovani bene" del centro

Osservato, pedinato e perquisito, gli agenti dell'antidroga lo accompagnano in carcere: a casa custodiva 30 grammi di coca, 130 di hascisc e 70 di marijuana

Custodisce nella sua abitazione un mix di sostanze stupefacenti, da smerciare pronta consegna ai “giovani bene”, nel centro di Pescara, ma non fa i conti con la polizia, che studiate bene le sue mosse, lo osserva, lo pedina, lo perquisisce in casa e, alla fine, lo arresta con l’accusa di detenzione e spaccio di droga assegnandolo al carcere di San Donato. A finire nella rete degli investigatori è un insospettabile, A.D.S., queste le sue iniziali, originario di Chieti, residente a Montesilvano, sorpreso a spacciare in via Teramo. Sull’uomo, di fatto incensurato, mai coinvolto da reati in materia di sostanze stupefacenti, gli agenti della sezione antidroga della squadra mobile di Pescara avevano da qualche tempo concentrato le attenzioni, sospettando che fosse un punto di riferimento per lo smercio al dettaglio nel cuore di Pescara. Dopo averne studiato i movimenti, i poliziotti sono passati all’azione ieri pomeriggio, appostandosi vicino al cinema Circus, zona dove ritenevano che l’uomo avesse la disponibilità di un alloggio. Intuizione che è rivelata giusta. Poco prima delle 17, infatti, gli agenti notano A.D.S, ignaro di essere osservato in ogni suo movimento, raggiungere dalla galleria pedonale antistante il Circus la vicina via Teramo, salire a bordo di una Opel Mokka condotta da un 40enne del posto, scambiare con lui un paio di veloci battute per poi consegnargli un piccolo involucro, che il conducente dell’auto ripone nel vano portaoggetti della portiera prima di far scendere A.D.S. e allontanarsi in tutta tranquillità, seguito a vista da una pattuglia in borghese che lo ferma di lì a poco, avendo così conferma che quel pacchetto contiene un grammo di marijuana e un grammo di hascisc. Nel frattempo, ignaro dell’accaduto, A.D.S., pedinato costantemente da altre pattuglie, rientra in uno stabile di via Pisa. Una volta individuato l’appartamento, i poliziotti attendono che A.D.S. riesca da casa, e lo bloccano, mentre in sella al suo scooter stava per ripartire in direzione via Teramo, forse per un'altra consegna: in una tasca dei pantaloni, ha 7 grammi di hascisc. Scatta così la perquisizione nell’appartamento di via Pisa: nell’armadio della camera da letto, gli agenti trovano e sequestrano circa 70 grammi di marijuana, 130 di hascisc e 30 di cocaina, oltre a un bilancino di precisione e al materiale per confezionare le dosi. Sequestrati anche tremila euro in contanti ritenuti provento dell’attività illecita.