Sabato, 10 Agosto 2019 Vastese

Un albanese di 25 anni trovato con oltre due chili di eroina purissima in auto

Arrestato dai carabinieri in flagranza di reato al casello Pescara Sud della A14

Oltre due chili di eroina, e altri quindici di sostanza da taglio, quest'ultima utilizzata per confezionare le dosi destinate al mercato nero della droga sul litorale, sono stati sequestrati dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Chieti, a Francavilla al Mare (Chieti), nel corso di una mirata e capillare attività di monitoraggio del territorio finalizzata a contrastare il fenomeno dei reati in genere, in particolare quelli relativi al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti. L'operazione è scattata all’altezza del casello autostradale Pescara Sud/Francavilla al Mare. Qui un cittadino albanese di 25 anni, Arrnold Kuqi, domiciliato in provincia di Rimini, è stato fermato per un controllo: dopo una perquisizione personale e sulla vettura che aveva in uso, si è scoperto che erano ben occultati nella tappezzeria del veicolo quattro panetti di eroina (peso complessivo 2,150 chilogrammi) e uno scatolone con tre sacchi neri che contenevano oltre 15 kg di sostanza da taglio. Il giovane è stato arrestato in flagranza di reato. E su disposizione del pubblico ministero di turno della procura di Chieti, Lucia Anna Campo, assegnato al carcere di Madonna del Freddo, a Chieti. Dovrà difendersi dall'accusa di traffico e illecita detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La droga recuperata è risultata di ottima qualità, con un grado di purezza tra i più alti fra quelli sequestrati nella provincia teatina negli ultimi anni.