Giovedì, 14 Marzo 2019 Abruzzo

Nel bar con la pistola (finta) di 007 dopo le minacce all'amica

Denunciato pescarese di 47 anni. L'arma era a gas, ma l'aveva puntata contro la donna dicendole "ti sparo"

Entra nel bar con una pistola in mano. Poco prima l'aveva puntata contro una ragazza cubana dicendole "ti sparo!". E' finita con una denuncia la nottata di un 47enne pescarese, già noto dalle forze dell'ordine per altri fatti, esagitato dopo la lite con l'amica. La pistola era a gas, priva del tappo rosso, riproducente fedelmente una “Walther CP99”, lo stesso tipo di arma utilizzata nei film dal celebre agente segreto 007.

I carabinieri della sezione Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pescara, hanno fermato il 47enne in un bar a quell’ora pieno di studenti universitari. Lì era stata segnalata la presenza di un uomo che brandiva una pistola. I militari sono riusciti a ricostruire la vicenda: l’uomo, poco prima, aveva avuto un litigio, per futili motivi, con l'amica, una 39enne di origini cubane, al culmine del quale aveva estratto l’arma e, puntandola verso la donna, le aveva profferito frasi del tipo “ti sparo”. Quindi in stato di alterazione e con la pistola era entrato nel bar. L’arma è stata sequestrata ed il pescarese denunciato per minaccia aggravata. Nelle successive ore, sempre i carabinieri, hanno ritirato due patenti per guida in stato di ebrezza.