Domenica, 10 Febbraio 2019 Abruzzo

Morto dopo due settimane l’uomo investito

Non ce l’ha fatta il 77enne di Miglianico travolto in via Foro. Ieri, una ciclista tamponata da un’auto alla rotonda Michetti

Non ce l'ha fatta Domenico Di Clerico, il 77enne di Miglianico investito il 24 gennaio scorso a Francavilla in via Foro, all'altezza della rotonda vicino al panificio Il Casereccio.
Dopo oltre 2 settimane di ricovero all'ospedale di Pescara, l’uomo è morto. Di Clerico era stato investito intorno alle 18.30, mentre cercava di attraversare la strada dopo aver parcheggiato la sua auto. A travolgerlo era stata una Mercedes guidata da un uomo di Fara Filiorum Petri, per il quale adesso rischia di cambiare il quadro accusatorio. Nel violento impatto la vittima aveva sbattuto la testa al suolo, senza tuttavia perdere conoscenza, tanto che era stato lo stesso Di Clerico a fornire le sue generalità ai vigili urbani di Francavilla, intervenuti sul luogo dell'incidente. Le condizioni però erano apparse da subito gravi, tanto che il paziente era stato trasportato dal 118 al vicino ospedale di Pescara in codice rosso, dov'era stato immediatamente ricoverato in neurochirurgia in prognosi riservata. Sarebbe stato anche sottoposto a un intervento ma le sue condizioni si sono aggravate nella notte tra il 7 e l'8 febbraio, quando è stato trasferito nel reparto di Rianimazione, ma il quadro generale non è affatto migliorato, anzi. Dopo la morte la Procura ha disposto la restituzione della salma ai familiari, per i funerali.
Nella ricostruzione dell’accaduto i vigili urbani si sono avvalsi anche di due testimonianze finalizzate a capire, tra l’altro, se l'investimento sia avvenuto in prossimità dell'attraversamento pedonale o meno.
Nel frattempo quel tratto di strada continua a far registrare indicenti. Venerdì sera un uomo di 64 anni di Ortona, è stato investito nello stesso punto e con modalità analoghe. In questo caso è stata una Peugeot guidata da un uomo di Miglianico a centrarlo mentre attraversava la strada. A seguito dell'impatto la vittima è stata trasportata in codice rosso nel pronto soccorso di Pescara, dove gli è stato riscontrato un trauma cranico. Attualmente si trova ricoverato nel reparto di neurochirurgia in prognosi riservata. Ma questo non è l'ultimo episodio di un periodo che sembra davvero nero sulle strade francavillesi.
Ieri mattina infatti, una ciclista, A.R. di Pescara, di 45 anni, è stata tamponata da una Volkswagen Tuareg guidata da S.B., 49enne di Francavilla. L'impatto, avvenuto all'altezza della rotonda Michetti, ha fatto cadere a terra la donna, che ha urtato la testa al suolo. Aiutata dall'automobilista e dal suo compagno, che in quel momento si trovava con lei, è stata poi soccorsa dal personale del 118 e trasportata all'ospedale di Chieti. 
Le sue condizioni non dovrebbero essere gravi.