Venerdì, 11 Gennaio 2019 Abruzzo

Alexian con Baglioni, no Italia disumana

Musicista rom a Salvini, ministro non attacchi cantautore

"Noi no, citando una canzone di Baglioni dico 'Noi no', non ci stiamo. Come Claudio Baglioni, che dice di non volere essere complice di situazioni disumane, le dico, da Rom italiano, che non ci sto alla disumanizzazione della nostra bella Italia". Così Santino Spinelli, in arte Alexian, docente universitario e musicista, si rivolge al ministro dell'Interno Matteo Salvini, intervenendo nella questione migranti e accoglienza. Insieme a Baglioni e ad altri artisti nel 2008 Spinelli fu ambasciatore dell'anno europeo del dialogo interculturale, inaugurato a Roma. "Lei ora attacca un grande artista come Baglioni. Ma Baglioni a Lampedusa ha dato lustro all'Italia con il grande festival internazionale O'Scia per l'accoglienza e l'intercultura. E io le ricordo, ministro, la sua infelice uscita, nel giugno scorso, nei confronti dei Rom italiani che, a suo dire, deve 'purtroppo' tenersi. Prendo in prestito il testo di Baglioni 'Su questa nostra faccia, parole e musica ad asciugarci gole per una verità. 'Noi no!'".