Domenica, 6 Gennaio 2019 San Salvo

Disastro di Capodanno, il Pd invoca chiarezza sulle cause e sulla salubrità dell'aria

Il rogo ha distrutto due capannoni industriali e continua a produrre fumo

Dopo giorni di lavoro i vigili del fuoco sono riusciti a domare quasi del tutto la miriade di focolai che ha continuato a bruciare nei capannoni devastati dall'incendio scoppiato la notte del 1° gennaio in Viale Belgio nella zona industriale di San Salvo.

Il rogo ha distrutto due capannoni industriali e continua a produrre fumo. Resta ancora un mistero la causa. In tanti, sono convinti si sia trattato di un rogo doloso. Le fiamme sono partite dall'esterno.

Difficile che ad alimentarle possa essere stato un corto circuito. Manca tuttavia l'ufficialità da parte dei carabinieri.

Anche l'amministrazione comunale aspetta una risposta ufficiale da parte degli investigatori. Il Pd di San Salvo ed in particolare il segretario Antonio Boschetti e il capogruppo consiliare Gennaro Luciano, lamentano di essere stati esclusi dal tavolo tecnico organizzato dal Comune con Arta e Asl.

Il Pd invoca un coinvolgimento maggiore su una vicenda che ha sconvolto l'intera città e sulla quale sperano venga fatta ampia chiarezza. Anche la Cgil invoca più chiarezza e lo fa con una nota firmata dal segretario provinciale Carmine Torricella.