Giovedì, 27 Dicembre 2018 Nazionali

Sequestrata in dogana Bentley di Iannone

Fermata al confine elvetico per violazione convenzione Istanbul

La guardia di finanza e i funzionari della Dogana di Como hanno sequestrato nelle scorse settimane alla dogana con la Svizzera la Bentley di Andrea Iannone, il campione vastese di motoGp che da tempo si è trasferito in Svizzera a Lugano.

Il motivo del sequestro dell'auto da 400 mila euro è la violazione della convenzione di Istanbul. La Bentley ha targa svizzera ed è permesso guidarla nell'Unione Europea senza dover assolvere a formalità doganali per soli sei mesi (anche non consecutivi), ed inoltre a bordo, per poter circolare, deve essere presente il proprietario o un suo parente fino al terzo grado. In questo caso, a guidare la macchina era invece il preparatore atletico di Iannone Stefano Palasca. Al motociclista, ex di Belen Rodriguez, è dunque stata contestata una sanzione amministrativa ed è stato effettuato il sequestro del mezzo.