Venerdì, 7 Dicembre 2018 Vasto

Un Polo bibliotecario innovativo nei locali delle ‘Scuderie di Palazzo Aragona’

Importante iniziativa culturale dell'Amministrazione Comunale di Vasto

L’Amministrazione Comunale di Vasto, ottemperando a quanto è previsto statutariamente tra i suoi compiti istituzionali, ovvero ‘la realizzazione dello sviluppo civile e sociale economico e culturale delle comunità per favorire la diffusione e la promozione della cultura’, ha deciso di realizzare un Polo bibliotecario innovativo in
grado di soddisfare la crescente richiesta che viene dai cittadini.
A tal fine, dopo una lunga ed attenta riflessione, ha individuato nell’area storica dell’Aragona una struttura atta a ospitare un servizio di tale utilità la cui presenza gioverà anche al rilancio di una parte di Città attualmente scarsamente frequentata.
“I locali individuati - ha dichiarato l’assessore ai Beni ed alle Attività Culturali, Giuseppe Forte - sono quelli denominati ‘Scuderie di Palazzo Aragona’ che, nell’ultimo decennio, hanno quasi esclusivamente ospitato l’annuale edizione del Premio Vasto d’Arte Contemporanea. Con questa iniziativa contiamo di riportare
alla piena fruibilità dei cittadini un bene davvero prestigioso ed adeguato al fine di Polo bibliotecario. Locali ampi e spaziosi, posti al piano terra, quindi di facile accesso per tutti, in grado di ospitare una biblioteca organizzata in base alle esigenze dei fruitori. Un Polo bibliotecario degno di tal nome capace di ospitare anche documenti e testi provenienti da donazioni e da archivi privati”. 

A tal fine la Giunta Comunale nei giorni scorsi ha dato indirizzo ai Dirigenti dei Settori competenti per l’espletamento delle formalità previste e per le determinazioni occorrenti all’adeguamento delle “Scuderie dell’Aragona” per le finalità su esposte. 
“Con questo nuovo investimento a favore del mondo del sapere e della cultura - ha aggiunto il Sindaco Francesco Menna - portiamo avanti il nostro programma di rinnovamento e miglioramento dei servizi al cittadino. La struttura individuata merita di essere utilizzata tutto l’anno diventando un punto attrattivo per i giovani e
meno giovani. Il patrimonio librario della nostra Città merita una degna collocazione ed una facile fruibilità da parte di quanti amano la cultura attraverso la ricerca e la lettura”.