Giovedì, 29 Novembre 2018 Nazionali

Decreto sicurezza, Anpi: 'Stravolta la Costituzione'

I partigiani invitano alla Resistenza: 'Non rassegniamoci al declino'

Botta e risposta tra l'Anpi e il vicepremier Matteo Salvini dopo l'approvazione del decreto sicurezza. "Con l'approvazione del decreto sicurezza - accusa l'Anpi - si stravolge di fatto la Costituzione e l'Italia entra nell'incubo dell'apartheid giuridico. È davvero incredibile che sia accaduto un fatto simile, che sia stato sferrato un colpo così pesante al diritto di asilo, all'accoglienza, all'integrazione. A un modello che ha portato ricchezza e convivenza civile a quelle comunità che hanno avuto la responsabilità e il coraggio di sperimentarlo". L'associazione dei partigiani, invita alla 'mobilitazione e alla resistenza'.

"I nostalgici delle bandiere rosse parlano di 'incubo' e invocano la 'resistenza civile'... Che paura!. L'INCUBO erano i governi della sinistra, cacciati dagli italiani. Ora tornano finalmente ordine e rispetto. La pacchia è STRA-FINITA!". Lo scrive in un twitter il vice-premier e ministro dell'Interno Matteo Salvini replicando all'Anpi che ha sostenuto che "con l'approvazione del decreto sicurezza si stravolge di fatto la Costituzione e l'Italia entra nell'incubo dell'apartheid giuridico" ed ha invitato "alla "resistenza".