Lunedì, 12 Febbraio 2018 Vastese

Gli uomini del Ris a Montedoorisio nella casa di Lizzi

Accurati rilievi su incarico della Procura di Vasto

Sono arrivati da Roma nella tarda mattinata di oggi i Ris giunti per esaminare nel dettaglio la casa e le pertinenze di Antonio Lizzi, il 69enne pensionato trovato morto nella sua abitazione il 5 febbraio scorso. “Asfissia meccanica violenta da compressione toracica”. Questo era stato il responso del medico legale della Asl Pietro Falco al termine dell’autopsia aggiungendo “l’aggressore si è messo sopra la vittima, schiacciandogli il torace”. Il medico legale ha pure provveduto a prelevare alcuni campioni dal corpo della vittima che saranno utilizzati per gli esami tossicologici. Intanto a Monteodorisio sono in tanti a parlare del trolley che la vittima portava sempre con se da quando gli era stata ritirata la patente, successivamente restituita. A detta di molti Antonio Lizzi andava ripetendo che tutti i suoi averi erano all'interno di quel trolley del quale pare non ci sia più traccia.